App Social più usate: Millennial, Senior, Baby Boomer, X e Z a confronto

App Social più utilizzate al mondo

Quali sono le app social più usate al mondo? Quali i social network più diffusi? Due ricerche indipendenti fanno luce sul comportamento degli utenti che accedono anche da smartphone e tablet. Non mancano le sorprese…

Quali sono le chat e le app social più usate al mondo?

Alla fine del 2018 abbiamo dedicato un articolo ai social network più utilizzati nel 2017. Questa volta compiremo un passo ulteriore e andremo ad analizzare la mappa aggiornata delle chat e delle app social più usate al mondo: pubblicata nel marzo 2018 sul blog Vincos da Vincenzo Cosenza, attuale responsabile di BlogMeter, questa analisi è la risposta alla necessità di comprendere meglio il comportamento degli utenti che accedono a internet da smartphone e tablet.

La mappa ha evidenziato come l’applicazione di Facebook sia la più utilizzata in soli quattro paesi: Stati Uniti, Francia, Svezia e Vietnam. Un dato inatteso, se si considera l’elevata quantità di accessi effettuati ogni giorno sul social di Menlo Park. Sorprende l’avanzata inarrestabile di Whatsapp, che ha preso il sopravvento in 32 paesi tra Europa Occidentale – Italia, Germania e Gran Bretagna in testa -, America Latina e Medio-Oriente. Stupisce meno il boom di Facebook Messenger: la chat di Facebook è leader nell’Europa Orientale, in Canada e in Australia.

App Social - classifica mondiale 2018

Mappa mondiale della app e delle chat più utilizzate nel mondo

C’è spazio anche per altri social network. In Italia, Francia, USA, Germania e Gran Bretagna strappa consensi l’app di Instagram, che si colloca tra le prime cinque app social più usate.  Da segnalare il successo globale delle app di Amazon, Spotify, Shazam, Telegram e Snapchat, il social popolare tra i giovanissimi. In Croazia e Ucraina registra un buon posizionamento Viber, l’applicazione – che prevede la possibilità di chiamare e di inviare messaggi gratis – sviluppata dalla giapponese Rakuten.

Merita un discorso a sé l’Asia Orientale: in Corea del Sud, Giappone, Taiwan e Thailandia, la app social più usata è Line, un’applicazione di messaggistica molto simile a Whatsapp. In Cina stravince WeChat, l’applicazione lanciata dal colosso proprietario del social network QZone.

App e Chat social più utilizzate per nazione

App e Chat social più utilizzate per nazione

I Social Network più utilizzati, generazione per generazione

L’analisi del comportamento degli utenti che accedono a internet da smartphone e tablet suggerisce un altro tipo studio, un’indagine sul rapporto intessuto dalle diverse generazioni con i social network. Sebbene i due trend non siano strettamente legati, se affiancati possono offrire una panoramica migliore delle dinamiche e delle interazioni online.

Dai Senior ai Centennial: a ogni generazione il suo social network

È dimostrato: ogni generazione, da quella dei Senior alla Z, ha il suo canale di comunicazione preferito e, da qualche anno, anche il suo social network prediletto. Barclays e l’Università di Liverpool hanno messo a confronto le diverse generazioni. Questo è il risultato della loro ricerca: un report dettagliato, una fotografia dei social network più utilizzati suddivisi per fascia d’età.

Senior e Boomers: a tutto Facebook

Nonostante abbia una fiducia incondizionata nella televisione e nella radio, anche la classe degli Over 60 è sbarcata da tempo nel mondo dei social network. Tra le motivazioni, la necessità di creare nuovi rapporti, di mantenersi aggiornati e di vincere la solitudine. Ai primi due posti della speciale classifica dei social network più utilizzati dai Senior si piazzano Facebook e Youtube, che conquista un promettente 6,6%. Una curiosità: alla terza età è stato dedicato un intero social network: SpecialAge.

Simile a quella dei Senior è la mappa delle interazioni dei Baby Boomers (1945 – 1960), che registra l’egemonia assoluta di Facebook e l’assenza in classifica di Instagram e Snapchat.

Generazione Z - tendenze social network

La Generazione X e la comparsa di Twitter

Attiva su Facebook 7 ore a settimana (record assoluto), la Generazione X (1961 – 1980) si differenzia dalle precedenti per l’utilizzo massivo di Twitter. E per una predilezione quasi sconfinata per le email e gli SMS. Se questo è il vostro target, potete andare sul sicuro: SMS marketing e email marketing vincono a mani basse.

I Millennial e l’avvento degli smartphone

Sempre connessi, i Millennial sono attivi su Facebook, Instagram e YouTube. Cresciuti nell’era degli smartphone, apprezzano i siti con una buona User Experience, interagiscono su WhatsApp e si scambiano costantemente immagini su Snapchat.

La Generazione Z e la scomparsa di Facebook

Potrebbe suonare come una sorpresa, ma non lo è. Facebook non è tra i social network più utilizzati dai Centennial (i nati dal 1995 in poi); ha perso la sfida con Instagram e Snapchat, più intuitivi e con un’utenza media più giovane.

L’analisi dei social network più utilizzati suddivisi per fascia d’età offre un’ulteriore spiegazione del successo crescente di Snapchat, alla conferma di Instagram e alla flessione dell’app di Facebook. Sorprende, invece, l’assenza delle app di Twitter e YouTube dalla mappa delle chat e delle app più usate al mondo.

servizi contattaci

Leave a Reply