Brand Awareness: Treccani, una playlist indie su Spotify ci spiega l’italiano

Treccani, una playlist indie su Spotify ci spiega l’italiano - Calcutta Pungicare

La Treccani crea una playlist indie su Spotify partendo dalle canzoni di Calcutta, TheGiornalisti, Ghali, Fabri Fibra e tanti altri, per spiegare il significato di alcune parole ed espressioni italiane. Un’interessante operazione di Brand Awareness.

Treccani, Spotify, Calcutta e i TheGiornalisti: cosa c’entrano gli uni con gli altri? Apparentemente nulla, ma il comune denominatore è la lingua italiana. Viviamo in un periodo storico in cui l’italiano subisce trasformazioni ad una velocità mai vista prima, complici internet, i social e l’influenza delle lingue straniere. Le istituzioni ne hanno già preso atto, e tra le più importanti troviamo l’Accademia della Crusca o l’enciclopedia Treccani. Proprio quest’ultima ha lanciato da qualche mese, sulla sua pagina Facebook, una serie di post che riprendono le canzoni indie più significative, creando anche una playlist su Spotify con il meglio dell’indie italiano. Si tratta di pezzi dai quali viene messa in evidenza una precisa parola o espressione il cui significato viene analizzato in modo dettagliato ed approfondito.

Treccani, una playlist indie su Spotify ci spiega l’italiano - Fotografia

Una geniale operazione di Brand Awareness, che ha fatto molto parlare in rete, portando ulteriore popolarità alla Treccani. Per chi non lo sapesse, la Brand Awareness, conosciuta anche come Notorietà o Riconoscibilità di marca, è un parametro che indica quanto il brand sia conosciuto e riconosciuto nella mente del consumatore.

Approfondimento: “Monitorare la Brand Reputation con il social listening”

Treccani spiega l’italiano con l’indie di Calcutta, TheGiornalisti, Fabri Fibra, Brunori, Ghali.

Qualche giorno fa, la pagina Facebook della Treccani, ha postato un frame del video di Calcutta “Kiwi”, evidenziando il verbo pungicare. La parola, utilizzata da Carlo Goldoni ai tempi, è una forma arcaica della nostra lingua, un termine desueto che è rimasto però nel dialetto romanesco.
Pungicare significa pungere, punzecchiare. Nella canzone Kiwi, Calcutta utilizza il termine in senso figurato con la metafora dell’alveare sotto il cuscino, per dire all’amata che per lei sarebbe disposto anche a farsi punzecchiare. La didascalia che segue il post di Calcutta è la seguente: “Ah, mondo cane! Il fine settimana volge tristemente al termine, struggiamoci con l’amore tormentato di Calcutta, che entra nella nostra playlist su Spotify”. Accanto alla pubblicazione c’è anche il link per ascoltare la selezione musicale indie dell’enciclopedia, in continuo aggiornamento, dal titolo “Le parole delle canzoni”:

La playlist di Treccani dedicata alle canzoni italiane. Ogni settimana scegliamo una parola da una canzone e ne illustriamo il significato attraverso le definizioni della grande Enciclopia Italiana di Scienze, Lettere e Arti, del nostro Vocabolario e dei nostri dizionari.

Treccani, una playlist indie su Spotify ci spiega l’italiano - Brunori SaS

La playlist della Treccani su Spotify ci spiega meglio alcuni curiosi termini come deficiente, da dove deriva lo ué, ci si sofferma sullo strano (vedi “…mi sentivo strano sai perché…“) di Fabri Fibra in “Stavo pensando a te”, sulla parola canaglia che compare in New York dei TheGiornalisti, che ricorrono anche con “Riccione” e il termine schiaffo.

Treccani, una playlist indie su Spotify ci spiega l’italiano - TheGiornalisti, New York

Non solo gli artisti appena citati, ma anche le Luci della Centrale Elettrica, Cosmo, Brunori SaS, Ghali, Coma Cose, Verdena, Baustelle… Nella rassegna social c’è spazio anche per un tributo a un grande maestro come Franco Battiato, la sua “Bandiera bianca” dà l’opportunità di riflettere sulla parola carisma.

Se sei interessato leggi anche “Come si comportano gli italiani sui Social?”

Perché l’operazione di Brand Awareness della Treccani sull’indie è geniale?

Come accennato qualche riga fa, l’operazione della Treccani con Spotify è geniale perché ha fatto molto parlare, portando ulteriore popolarità all’enciclopedia. Hanno vinto loro, dimostrando di essere in grado di restare al passo con i tempi in maniera estremamente creativa, portando il patrimonio culturale dai pregiati volumi cartacei agli schermi.

Siete curiosi di sentire la playlist di Spotify sull’indie italiano della Treccani? Eccola!

servizi contattaci

Lascia un Commento