Cambia l’algoritmo di Facebook e Zuckerberg perde 3,3 miliardi

Cambia l'algoritmo di Facebook e Zuckerberg perde 3,3 miliardi

Facebook modifica il proprio algoritmo tramite Explorer Feed. La novità non piace agli investitori e Zuckerberg perde 3,3 miliardi di dollari in borsa…

3,3 miliardi di dollari: ecco quanto è costato a Facebook cambiare il proprio algoritmo secondo Forbes. Mark Zuckerberg ha lanciato Explore Feed per invitare gli utenti a scoprire nuove pagine e per incentivare la ricerca organica. L’iniziativa non è stata apprezzata dagli investitori e, in poche ore, il titolo è crollato in borsa del 4,4%. La perdita di 3,3 miliardi di dollari è un duro colpo per il patron di Facebook, che possiede il 17% delle azioni societarie.

Explore Feed è il nuovo newsfeed di Facebook; consultabile da smartphone, tablet e pc, è utile per scoprire nuovi contenuti correlati ai nostri interessi o al nostro engagement: post, articoli, immagini e video da pagine che non seguiamo ancora, ma che potrebbero attirare la nostra attenzione.
Iniziato il 19 Ottobre, il nuovo esperimento di Facebook ha già portato dati catastrofici per i piccoli media. Per i piccoli publisher, lo user engagement ha registrato un crollo dell’80%, mentre il reach organico si è abbassato di due terzi. Soy502, un giornale indipendente del Guatemala, ha visto scendere del 66% il proprio traffico organico.

explore feed Facebook

Il nuovo algoritmo è un ritorno alle origini, ed è stato scelto per arginare il rischio dell’uso passivo del Social Media. Siamo bombardati di informazioni e sponsorizzazioni, e la tendenza è quella di interagire sempre meno con i propri contatti.

Gli investitori prevedono un forte calo degli utili, nonostante ultimamente Facebook abbia abbassato drasticamente la reach organica (ossia il numero totale di persone a cui sono mostrati i post di una pagina attraverso la pubblicazione gratuita) per spingere sui post sponsorizzati. Secondo gli esperti di analisi, le reazioni negative sui mercati sono momentanei, la nuova strategia funzionerà bene sul medio e lungo termine.

Nonostante questa forte perdita, Mark non diventerà povero: sui suoi conti, secondo le stime di Forbes, restano altri 72,4 miliardi di dollari.

servizi contattaci

Leave a Reply