Cosa significa e cosa c’è dietro il nuovo logo della Juventus

nuovo logo Juventus

La J, con il riferimento all’Avvocato Agnelli, la stilizzazione per andare su tutti i mercati mondiali e il riferimento nascosto allo scudetto…

Scelta rivoluzionaria quella della Juventus che sostituisce il classico logo storico a strisce verticali bianconere con il simbolo di Torino nella parte bassa.  Alla serata “Black and White and more” il presidente Andrea Agnelli presenta il nuovo logo della società, dopo 2 anni di lavoro da parte di Interbrand, l’agenzia che ne ha curato il restyling. Ma cosa significa e cosa c’è dietro il nuovo logo della Juventus?

Il restyling del nuovo logo sulle future divise da calcio

Quello che ne viene fuori è un simbolo modernissimo, minimale, quasi un ideogramma. E forse non è un caso. La scelta è stata dettata dalle leggi del Marketing, che influenza sempre più la nostra società. L’obiettivo finale è quello di conquistare nuovi mercati mondiali, di rendere la Juventus un brand popolare non solo fra gli appassionati di calcio, ma anche tra i bambini, nel pubblico femminile e nelle nuove generazioni. I famosi «millenials» come Dice Andrea Agnelli, quelli che «la Juventus deve riuscire a colpire nella loro fantasia. Cosa sogna una bambina giapponese? E un millenial di Mexico City? Noi dobbiamo rispondere a loro in modo semplice ed evocativo». E più semplice di una J, la lettera che emozionava l’Avvocato Agnelli, che raccontava sempre di provare un brivido quando la notava in un titolo di giornale, anche se non si riferiva alla squadra.

Il logo consiste in una “J” bianca e stilizzata su sfondo nero con la scritta Juventus a sovrastare il tutto. Niente stelle, nessuna animale e nessun riferimento alla città di Torino.
Il lancio del nuovo logo bianconero è stato anticipato da un countdown social sulla pagina Facebook della Juventus, dove veniva annunciata una sorpresa per le ore 21.00. Il primo commento sul restyling grafico della Vecchia Signora è stato quello del presidente Agnelli, il quale ha dichiarato: «Per crescere dobbiamo continuare a vincere ed evolvere il nostro linguaggio per raggiungere nuovi target. Il logo definisce un senso di appartenenza e uno stile che permette di comunicare il nostro modo diverse».

loghi storici Juventus

evoluzione del logo della Juventus

Nel comunicato stampa il concetto viene delucidato così: «La nuova identità sviluppata da Interbrand cattura il DNA dell’estetica Juventus e la scolpisce nelle linee taglienti di un segno forte, iconico ed essenziale, capace di imporsi da protagonista in qualsiasi contesto e su qualsiasi interfaccia. Il nuovo logo rappresenta in modo immediato e inconfondibile Juventus nella sua essenza: la J del nome, le strisce della maglia, lo scudetto della vittoria».  Specchiando il nuovo logo infatti si ottiene lo scudetto.

Questo è il nuovo simbolo della Juve: la “J” per ricordare la storia, la stilizzazione per conquistare nuovi mercati e lo scudetto per richiamare la tradizione calcistica. Un’ottima scelta di Branding.

Il nuovo logo della Juventus sostituirà da subito quello vecchio nella grafica dei siti web, dei profili social e nelle campagne di comunicazione della Juventus, mentre sulle maglie della squadra campione d’Italia sarà apposto a partire dal 1 luglio 2017.