Ferragni, Belen, Tatangelo, Fedez: l’Antitrust diffida gli Influencer per la pubblicità occulta sui social

Antitrust diffida gli influencer

Fedez, Chiara Ferragni, Anna Tatangelo, Melissa Satta e Belen Rodriguez sono i destinatari – tra gli altri – della lettera di diffida dell’Antitrust sulla “trasparenza”: «Devono usare hashtag come #pubblicità, #sponsorizzato e #advertising per informare i follower»

Il Garante della Concorrenza e dei consumatori (Antitrust) ha inviato delle lettere a varie social star tra cui Fedez, Chiara Ferragni, Anna Tatangelo, Melissa Satta e Belen Rodriguez. Il motivo? Gli Influencer hanno il diritto di firmare contratti pubblicitari e di sponsorizzarli sui social network, ma sarebbe opportuno che i naviganti sappiano che questi artisti beneficiano di una sponsorizzazione a pagamento (o tramite la ricezione gratuita dei prodotti) segnalandone in cambio la marca.

Tali lettere sono una segnalazione “amichevole”, un monito, per ricordare agli influencer di rispettare il Codice del Consumo, una serie di regole che vietano la pubblicità occulta anche sui social. Il divieto, in questo caso, è ancora più forte: tali influencer hanno un potere di condizionamento delle masse molto alto, possono pilotare gli acquisti sui prodotti che sponsorizzano in maniera nascosta.
Il Garante obbliga le star ad utilizzare degli hashtag per maggiore trasparenza: #pubblicità, #sponsorizzato, #ad, #advertising, #prodottofornitoda…

ferragni, belen, tatangelo, fedez: l’antitrust diffida gli influencer per la pubblicità occulta sui social

Nelle lettere l’Antitrust svela ai consumer le tecniche utilizzate nell’influencer marketing. Le social star fingono di utilizzare il loro profilo per un dialogo privato con i fan ma, anche se le foto sembrano naturali, sono realizzate con tecniche sofisticate. In realtà è tutto costruito ad hoc per veicolare informazioni pubblicitarie in maniera nascosta, con marchi in bella vista o commenti enfatici sul prodotto.
Il fenomeno prende forma in tutti i social network, sottolinea il Garante. Soprattutto Facebok, Twitter, Instagram, YouTube, Snapchat, MySpace, ovvero quelli che ognuno di noi utilizza quotidianamente.

È la fine dell’Influencer Marketing? Staremo a vedere…
Per maggiori approfondimenti vi invitiamo a leggere questo articolo: “Il caso di Chiara Ferragni e la fine dell’Influencer Marketing?

servizi contattaci