Warning: copy(/home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/wflogs//GeoLite2-Country.mmdb): failed to open stream: Permission denied in /home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/plugins/wordfence/lib/wordfenceClass.php on line 1736

Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/plugins/wordfence/lib/wordfenceClass.php:1736) in /home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/plugins/unyson/framework/includes/hooks.php on line 258

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/plugins/wordfence/lib/wordfenceClass.php:1736) in /home/fabrizio/public_html/blog/wp-content/plugins/unyson/framework/includes/hooks.php on line 258
GDPR, tutto ciò che c’è da sapere in pochi e semplici passi - Blog Italia Mobile

GDPR, tutto ciò che c’è da sapere in pochi e semplici passi

GDPR, il nuovo trattamento dati

Il GDPR, il regolamento europeo sul trattamento dei dati personali, sta terrorizzando i professionisti del Digital Marketing. Cos’è? Cosa c’è da sapere? Come essere in regola per evitare le sanzioni? Abbiamo riassunto i punti chiave in pochi e semplici passi.

Il GDPR (General Data Protection Regulation), il regolamento europeo sulla raccolta e sul trattamento dei dati personali degli utenti, entrerà in vigore in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea a partire dal 25 Maggio 2018: è questa  la disposizione del regolamento UE 2016/679. La normativa non riguarderà solo i giganti del web, ma anche i professionisti del digital marketing. Come fare per essere in regola?

In rete gli articoli dedicati all’argomento sono numerosi, ma non sono sempre facili da capire. Abbiamo provato a riassumere i punti chiave del GDPR in pochi e semplici passaggi.

GDPR: a chi è rivolto?

Il nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati personali è rivolto a tutte le aziende che raccolgono i dati dei cittadini europei (anche se la raccolta avviene offline). Se l’azienda ha sede fuori dalla UE, ma raccoglie comunque i dati dei cittadini europei, è ugualmente soggetta alla normativa.

GDPR: quali sono i dati coinvolti?

Cambia il concetto dei dati sensibili: non saranno considerati tali solo i dati anagrafici, come l’indirizzo e il numero di telefono, ma anche i cookie, gli indirizzi IP, la geolocalizzazione e le email.

GDPR: come funzionerà la raccolta dei dati personali?

Dal 25 Maggio 2018 la raccolta dei dati dovrà avvenire nel seguente modo:

1. L’utente dovrà fornire il proprio consenso in maniera chiara e tracciabile. Bisognerà inserire l’opt-in, anche se sarà preferibile il double opt-in (doppio consenso);
2. L’informativa dei dati personali dovrà essere trasparente e facilmente accessibile, per cui anche le “furberie” verranno meno;
3. I dati raccolti dovranno rispettare categoricamente le finalità descritte durante il processo di lead generation.

GDPR: trattamento dei dati personali e conservazione

I dati dovranno essere utilizzati solo per gli scopi specificati nella fase di richiesta dell’autorizzazione al consenso, per cui ricordatevi di aggiornare i vostri moduli di contatto su siti, landing page…
Le aziende saranno ritenute dirette responsabili del mancato adeguamento al GDPR; la conservazione dei dati sui server fuori dalla UE potrà avvenire solo dietro esplicita autorizzazione.

GDPR: a quanto ammontano le sanzioni? Che documentazione devo avere?

La multa può arrivare fino al 4% del fatturato aziendale: raccogliere tutta la documentazione relativa al trattamento dei dati da parte dell’azienda diventa indispensabile per eventuali controlli da parte delle autorità garanti.
Allo stesso modo, anche i fornitori con cui le imprese collaborano dovranno essere conformi alle regole della nuova normativa.

servizi contattaci

1 Comments

  1. 24 maggio, 2018

    Nuova Privacy WhatsApp: come evitare che i dati personali vengano condivisi con Facebook Rispondi Upvote (0)

    […] partire dal 25 maggio 2018 la GDPR aumenterà gli obblighi per le imprese che posseggono o utilizzano i database di indirizzi e-mail, […]

Lascia un Commento