Google cambia la propria Home Page, ma solo su mobile per ora…

Google modifica la propria Home, con il news feed personalizzato in base agli interessi degli utenti. La rivoluzione, per ora solo su Mobile, trasformerà il motore di ricerca nel più grande portale web.

Minimalista, semplice da utilizzare e conosciuta da tutti. È la pagina iniziale di Google, rimasta invariata da 20 anni, da quanto fu lanciata nel lontano 1998. Se ci pensate è alquanto particolare come scelta, visti i tempi sempre più rapidi delle nuove tecnologie. È il primo grande restyling di Google, disponibile prima negli Stati Uniti e tra poche settimane anche a livello internazionale.
Questo cambiamento sarà solo per la versione mobile, lo stesso Google afferma: “Non ci sono piani per portare la nuova feature Feed su desktop, si tratta di una funzionalità pensata unicamente per il mobile”.

La home di Google, semplice e pulita, è ormai famosa e consolidata nell’esperienza degli utenti. Pochi sanno che non è stata una scelta di stile ma un’esigenza tecnica. Il cofondatore Sergey Brin non conosceva il linguaggio html e, non avendo nessun programmatore, si è dovuto arrangiare da solo creando la pagina web più semplice che si poteva realizzare per testare il motore di ricerca. Dopo 20 anni, e tanti sviluppi tecnologici, è giunta l’ora di cambiare. Gli utenti potranno seguire gli aggiornamenti in base ai propri interessi, con un news feed personalizzato. Si tratta della selezione di notizie che vediamo già da adesso sui nostri smartphone ed è ritagliata sulla base dei nostri gusti. La miglioria, rivelata qualche giorno fa, è stata interpretata come una sfida a Facebook e Twitter nel campo dell’informazione. La differenza? Google, al contrario dei social, può profilare gli utenti in base a cosa cercano sul motore, e non in base a like e amicizie.

Google cambia la propria Home Page su Mobile

Un precedente simile era iGoogle, homepage personalizzata di Google tra il 2005 e il 2013. In quel caso bisognava settare manualmente le preferenze; adesso sarà tutto profilato in maniera automatica. Secondo Gibbs, l’adozione automatica, trasformerà immediatamente Google “nel più grande portale web disponibile”, eclissando Yahoo MSN e Bing.

servizi contattaci