Monitorare la Brand Reputation con il Social Listening

social listening

Saper ascoltare è fondamentale e mettersi in ascolto su web e social è molto importante per monitorare la reputazione di un brand. La customer experience oggi influenza sempre di più il processo decisionale che porta a concludere o meno un acquisto. Per ogni utente che ha avuto un’esperienza negativa e la condivide sui social, si rischia di perdere numerosi potenziali clienti.
Sapere in ogni momento cosa si dice di noi online è fondamentale per intervenire, se necessario, così da limitare i danni. Non bisogna però essere arroganti, ma saper ascoltare e all’occorrenza anche chiedere scusa. Non è una gara di forza, ma di popolarità, bisogna dialogare alla pari con l’utenza e dimostrarsi aperti, solo così si verrà apprezzati.

Brand reputation: strategia e obiettivi

La reputazione del proprio brand è fondamentale per avere successo online, ma è altrettanto importante porsi degli obiettivi precisi e sviluppare quindi le strategie che consentano di realizzarli. Troppo spesso si tende ad improvvisare la propria presenza in rete, questo naturalmente è un grave errore e rende peraltro poco utile anche un successivo monitoraggio. Se non avete obbiettivi e non avete strategie ben precise, come farete a misurare la situazione?

Per prima cosa dovrete definire il vostro target e plasmare di conseguenza tutta la vostra comunicazione. Altra scelta importate riguarda i canali attraverso i quali comunicare, non necessariamente dovrete usare tutti quelli a vostra disposizione. Se, ad esempio, comunicate efficacemente attraverso i video, non serve per forza che apriate un blog o un account Twitter. Scegliete piuttosto su che piattaforma pubblicare i vostri contenuti e con quali strumenti promuoverli.

Presenziare ogni social esistente, solo per il gusto di farlo non serve a nulla, in base al vostro target concentratevi su canali che risultano effettivamente strategici. Programmare le attività, con un vero e proprio piano editoriale e organizzandosi in ruoli ben definiti, sarà la chiave del vostro successo. Tra i ruoli ci sarà anche quello di chi dovrà periodicamente monitorare l’efficacia della comunicazione e dedicarsi al listening, per intercettare ogni discussione sul brand, che può diventare un momento nel quale si guadagnano o perdono clienti.

brand monitoring

Monitoraggio e Listening

Come è possibile sapere subito se si parla del nostro brand e conoscere qual è il sentimento più diffuso a riguardo? Navigare in lungo e in largo per il web richiederebbe molte ore di lavoro giornaliere e porterebbe pochissimi risultati. Per fortuna esistono parecchi strumenti che ci aiutano in questa importante attività.

Tra gli strumenti gratuiti di maggiore interesse segnaliamo: BuzzSumo, Übersuggest, Goolge Trend,  SEMRush, Keyword Planner, Facebook e Twitter advanced search.

Conosciuti gli strumenti vediamo ora su cosa dovrà concentrarsi il nostro monitoraggio: keyword relative a brand e prodotti, hashtag lanciati da noi o che contengano il nostro brand, nomi e marchi di competitor, o di chi opera in settori analoghi al nostro.

servizi contattaci