Nutella: curiosità che (forse) non sai sul famoso brand

Nutella, curiosità che non conosci

La Nutella è un’eccellenza italiana conosciuta e amata in tutto il mondo, tanto è vero che se ne vende un vasetto ogni 2,5 secondi. Ma come nasce la Nutella? Come si chiamava all’inizio? Quali sono state le prime strategie di marketing? Numeri, aneddoti e curiosità sul brand italiano più famoso al mondo.

La Nutella, nome commerciale della famosa crema gianduia a base di cacao e nocciole, è un brand conosciuto e amato in tutto il mondo. È la crema spalmabile più diffusa sul pianeta, tanto è vero che l’OCSE l’ha definita “un prodotto esemplare nell’economia di globalizzazione”. In molte nazioni europee non è solo un prodotto dolciario o una golosità, ma anche un consolidato fenomeno di costume.

Siete sicuri di sapere tutto, ma proprio tutto, su questo brand?
Ecco alcune curiosità sulla crema più consumata al mondo…

Come nasce la Nutella?

La Nutella nacque subito dopo la fine della Grande Guerra, quando il prezzo del cacao salì alle stelle e il pasticcere Pietro Ferrero fu obbligato ad aggiungere alle creme di cioccolato un gran quantità di nocciole, molto diffuse nelle Langhe.

Nutella, curiosità che non conosci

Il naming: da Giandujot a Nutella

La crema che ne uscì fu chiamata Giandujot; correva l’anno 1946 e il 14 Maggio Pietro avrebbe fondato la Ferrero. La decisione di cambiare il nome in Nutella –  nut, «nocciola» in inglese, più -ella, suffisso italiano aggiunto con l’intento di rendere il nome orecchiabile – fu presa, 18 anni dopo, dal figlio Michele. 

Le prime strategie di Marketing della Nutella

La crema è diventata famosa grazie a una interessante strategia di marketing, all’avanguardia per i tempi. Per lanciarla sul mercato, i Ferrero decisero di offrire assaggi gratuiti a chiunque si fosse presentato nelle principali piazze italiane con un pezzetto di pane. L’idea si rivelò subito vincente e il prodotto registrò un boom di vendite nel giro di pochi giorni.

Nel 1960 venne lanciata una campagna pubblicitaria per promuovere la Nutella Vitamin, una crema di cacao e nocciole che puntava sulla ricchezza delle vitamine. Il progetto non ebbe il successo sperato.

Nutella: curiosità, Nutella Vitamin

“Deve piacere alla Valeria”

La signora Valeria, la moglie di Michele Ferrero, era, secondo l’imprenditore, la consumatrice tipo; per questo sosteneva che il prodotto e il packaging dovessero piacere prima di tutto a lei: “Deve piacere alla Valeria”, era la frase tipica di Michele.

Nel Content Marketing, ma anche nel marketing in generale, conoscere il target è fondamentale. Occorre entrare nella testa e nel mondo del consumatore tipo e identificare le personas.

Nutella: curiosità che non sai- signora Valeria

Quanta Nutella si vende e si mangia nel mondo?

I numeri parlano da soli:

1. Se tutti i vasetti mangiati in un anno venissero messi in fila, coprirebbero la circonferenza della Terra quasi 2 volte e la Grande Muraglia Cinese ben 8 volte.
2. La crema prodotta in un anno pesa quanto l’Empire State Building;
3. Secondo uno studio condotto qualche anno fa, nel mondo si vende un vasetto di Nutella ogni 2,5 secondi.

Tributi alla Nutella

Il 5 Febbraio è la Giornata Mondiale della Nutella. Per celebrare il 50° anno dalla nascita del brand, il 14 Maggio 2014 è stato emesso un francobollo dedicato.

Francobollo Nutella, curiosità che non conosci

Non è possibile chiamare il proprio figlio “Nutella”

Sembra assurdo, ma è tutto vero. Una coppia francese finì in tribunale perché voleva chiamare la propria figlia Nutella. A porre il veto sul nome intervenne il governo, che temeva per la bambina futuri atti di bullismo. Il nome fu modificato in Ella.

La Nutella crea valore a livello globale

L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) ha dichiarato che la famosa crema è “un esempio di prodotto che crea valore a livello globale”; la sua diffusione coinvolge molti Paesi emergenti sia dell’America Latina sia dell’Africa.

Gli operai e il rapporto con i Ferrero

Subito dopo la morte di Ferrero, Marco Giacosa ha scritto sulla Stampa: “Ferrero ha fatto della fabbrica una comunità, ha fatto sentire i lavoratori uomini e non risorsa, collaboratori e non dipendenti.”
Questo forse è il segreto principale del successo mondiale del brand Nutella, vera e propria eccellenza italiana.

servizi contattaci

Lascia un Commento