Picular, il motore di ricerca per i colori

Picular, il motore di ricerca per i colori

Picular è il motore di ricerca per i colori che permette di correlare le cromie ricercando oggetti, parole astratte, film, personaggi e molto altro!

Picular è il motore di ricerca, creato da Future Memories, per i colori e per chi ama sperimentare. Un ottimo strumento di generazione di cromie per designer (e non) che aiuta nella ricerca dell’ispirazione.
Il suo funzionamento è molto semplice, basta inserire una o più keyword in qualsiasi lingua per avere come risultato una pagina piena di colori. Se digitiamo un termine, come ad esempio “banana”, avremo una lista di colori correlati associati alla key inserita. La cosa interessante è che funziona anche con le parole più astratte come i sentimenti, e non solo! Inserendo il titolo di un film, o il nome di un personaggio, Picular ci restituirà i colori associati.

La ricerca effettuata da Picular avviene mediante Google Immagini e i risultati dei colori sono accompagnati da un codice che si può copiare per inserire successivamente la tonalità prescelta nel nostro programma.
Per la decisione finale serve però un occhio da designer, ma tuttavia il motore può essere utilizzato da chiunque per capire le correlazioni di cromia per un determinato argomento.

Se sei interessato leggi anche: “Come nacquero i colori Pantone: dal primo antenato all’hotel omonimo…”

Picular, il motore di ricerca per i colori

Non solo Picular per la ricerca dei colori

Picular è sicuramente lo strumento più creativo e originale per la ricerca cromatica, ma non è né il primo né l’unico. Esistono tantissimi tools online gratuiti per la scelta dei colori, ecco una breve lista.

Coolors ha un funzionamento semplice e intuitivo, con una grande libertà di personalizzazione.
Colorotate è un tool professionale che permette di selezionare i colori attraverso un prisma rotante in tre dimensioni.
Pictaculus è molto utile per creare dei colori partendo da una base cromatica.
Adobe Color CC è l’applicazione di Adobe che consente di creare relazioni cromatiche in maniera libera, o anche partendo da un’immagine. A differenza degli altri tools è possibile condividere la palette con una community interna.
ColorSuckr estrapola i colori da un’immagine elencando i valori esadecimali ed RGB.

servizi contattaci

Lascia un Commento