Perché le piccole aziende non ottengono risultati su Facebook?

perché le piccole aziende non ottengono risultati su facebook?

Nessuna strategia rilevante, ossessività nelle tattiche, poco tempo passato sui social e zero investimenti pubblicitari: ecco gli errori più comuni che ti impediscono di ottenere successo su Facebook.

Raggiungere il proprio target con i social network può non essere così semplice come si pensa. Uno studio dimostra che su oltre 4700 piccole aziende – imprese con meno di 10 dipendenti – solo il 24% ottiene un ROI positivo su Facebook.
La domanda sorge spontanea: dove sbagliano? Come mai le piccole aziende  non hanno un ROI dai social?

Analizziamo gli errori più comuni commessi su Facebook dai publisher delle piccole imprese e destinati a compromettere le performance della campagna.

Mancanza di una strategia social

La mancanza di una strategia è la principale causa di insuccesso del social media marketing, un problema che accomuna piccoli e grandi Brand. Non basta pubblicare post, bisogna avere un obiettivo concreto, studiare il target e i canali comunicativi, delineare un piano di contenuti (content plan) e definire un budget per le sponsorizzazioni. La strategia può essere modificata in corso d’opera – il tiro può essere corretto anche a campagna in corso -, ma è importante avere un piano di marketing in linea con il target di riferimento.

badvertising Melegatti

Campagna Melegatti giudicata omofoba e sessista

Ossessione per la tattica

Una strategia non può mancare, ma attenzione a non essere ossessionati dalla tattica da utilizzare.
Chip Kidd, designer statunitense, affermava: “Mai innamorarsi di un’idea. Se quella su cui stai lavorando non funziona, ce n’è sempre, sempre, sempre un’altra.” Il social media manager rifiuterà sempre tattiche troppo appariscenti.

Piccoli e grandi brand volevano utilizzare Snapchat per il marketing, ma i colossi Facebook e Instagram hanno integrato alcune delle funzioni dell’app del fantasmino (stories, filtri…) e hanno iniziato a fornire quel tipo di esperienze alla loro già enorme base di utenti.
Cosa insegna il caso Snapchat? Che conviene concentrarti su quello che funziona davvero, senza essere ossessionato dal nuovo.

Facebook Camera

Il tempo è denaro!

Prima di investire è fondamentale dedicare del tempo ad analizzare i canali Social. Strano ma vero, una ricerca svela che il 75% delle piccole imprese dedica meno di due ore alla settimana al social media marketing.

Ecco i dati nel dettaglio.

Tempo passato su Facebook ogni settimana per sponsorizzare il Brand

– 58% 1 ora o meno
– 16% 1-2 ore
– 5% 3-5 ore
– 5% 6-10 ore
– 10% Più di 10 ore

Frequenza di pubblicazione settimanale dei post sulla pagina Facebook

– 9% Ogni giorno
– 7% 1–3 volte al giorno
– 6% Più di 3 volte al giorno
– 20% Poche volte a settimana
– 58% Poche volte al mese

tempo passato su Facebook

Investimenti pubblicitari e sponsorizzazioni

Qualche anno fa, su Facebook si potevano raggiungere migliaia di utenti senza investire denaro. Nel 2017, senza investimenti pubblicitari è difficile ottenere un ROI rilevante.
Con una spesa di 50€ a settimana, circa 200€ al mese, si possono raggiungere ottimi risultati.

Facebook ADV

In conclusione, la mancanza di esperienza, unita a una conoscenza non approfondita del social media marketing, è la principale causa dell’insuccesso delle piccole imprese su Facebook.