Search Intent e SEO

Search intent - SEO, SEM, SERP

La Search Intent è un elemento estremamente importante, sia per i motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo!…), che per chi si occupa di SEO. Per i motori, capire le intenzioni che spingono l’utente ad effettuare determinate ricerche è fondamentale per offrire risultati maggiormente in linea con le aspettative dello stesso.

Per gli editori online o chiunque si interessi alla SEO, capire meglio a cosa pensano le persone, a cosa sono interessate e come effettuano le loro ricerche online, è molto importante per individuare le parole chiave su cui puntare, ovvero quelle che saranno al centro delle strategie di ottimizzazione dei contenuti.

È possibile distinguere fondamentalmente due diverse motivazioni che spingono ad effettuare una ricerca online.

  • Ricerche “informative”: sono effettuate dall’utente per ottenete delle informazioni
  • Ricerche transazionali (o commerciali): sono eseguite dall’utente che vuole acquistare qualcosa sia online che eventualmente anche offline.

 

Nel primo caso, il bisogno che l’utente cerca di soddisfare è l’ottenimento di una o più informazioni utili, come ad esempio l’elenco delle farmacie di turno. Nel secondo caso, il bisogno espresso dall’utente attraverso la ricerca verrà invece soddisfatto dall’acquisto. Ad ogni modo il motore sarà il mezzo utile per raggiungere lo scopo.

Search intent SEO

L’algoritmo chiamato Hummingbird ideato da Google, cerca proprio di comprendere l’intenzione dell’utente che effettua una ricerca, per costruire così pagine dei risultati organici (SERP) in grado di fornire risposte maggiormente utili. Chi si occupa di contenuti online e di SEO spesso basa la sua attività sulla scelta delle keyword. L’obbiettivo è creare pagine web che vengano viste da più persone possibili: bisogna pertanto ottimizzarle per parole chiave che suscitino un notevole interesse. Il problema più frequente di chi lavora online è quello di perdere tempo e denaro, producendo contenuti che non rispondono agli interessi e alle necessità delle persone. La conseguenza è che questi vengano ignorati sia dagli utenti che dai motori.

Capire quali siano le reali esigenze degli utenti e come soddisfarle con un sito, può portare enormi benefici agli editori online. Per raggiungere l’obbiettivo è possibile affidarsi a diversi strumenti, oltre che dedicarsi allo studio delle statistiche e ad effettuare numerose ricerche e test online. Esistono vari tool online per la scelta delle keyword, come quello proposto nel pannello AdWords di Google. Molti strumenti però ancora non sono in grado di individuare il Search Intent, con le sue tante possibili sfumature. Tuttavia non è difficile prevedere che si evolveranno presto in questa direzione.

servizi contattaci

Lascia un Commento