Meme Marketing: utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing

Meme Marketing: utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing

Hai mai sentito parlare di Meme Marketing? Ecco come e perché utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing, i risultati saranno sorprendenti!

Hai mai sentito parlare di Meme Marketing? Sì, hai letto bene, le immagini virali dei social al centro della tua strategia di Web Marketing. Questi tipi di media oggi hanno una connotazione specifica nel mondo digital, riescono a comunicare in maniera molto diretta sentimenti, atteggiamenti e situazioni.

Viviamo in un mondo in cui siamo bombardati dalle informazioni, quindi una comunicazione alternativa può aiutare ad attirare l’attenzione e a raggiungere il target di riferimento: la reazione e l’attenzione del pubblico sono tutto. Dati alla mano, il Meme Marketing da buoni risultati, quindi perché non utilizzarlo per migliorare l’attività di Inbound Marketing?

Ecco qualche consiglio per ottenere il massimo dalle immagini virali per la tua strategia di Web Marketing.

Cos’è un Meme? Definizione

I meme non sono un fenomeno socio-culturale recente; il termine deriva dal greco e significa “ciò che è imitato”. Secondo i numeri di Google Trends, queste immagini hanno dei volumi di ricerca tali da superare anche la keyword “Gesù”.

La parola è stata coniata da Richard Dawkins nel 1976; l’idea era di mutare il significato di “viralità”, non solo come aggettivo per le malattie infettive ma anche in capo antropologico. Definì come meme qualsiasi artefatto culturale condivisibile che si espande a macchia d’olio in una società.
Ecco la definizione che da Wikipedia:

Il termine è usato per indicare delle immagini divertenti, ottenute modificando con delle scritte generalmente in font Impact la foto di un meme vero e proprio. In questo modo si dà una sorta di didascalia parodica alla foto originale

Curiosità: “Storia e curiosità dei personaggi dei Meme più famosi di Internet”

Consigli per utilizzare i Meme nella Content Strategy

Analisi del target.
Il primo passo per ogni strategia di Web Marketing è l’analisi del target, soprattutto se parliamo di Meme Marketing. Sei sicuro che il tuo pubblico posso apprezzare l’ironia di tali immagini? Non tutti sono predisposti a capire il significato del visual, quindi valuta bene per non rischiare epic fail.

La Comunicazione intorno al target.
La comunicazione deve essere costruita intorno alle esigenze del target, senza dimenticare gli obiettivi del brand; non limitarti a condividere le immagini dei social solo perché sono virali e famose, l‘engagement non cresce in maniera casuale.

Non tutti gli argomenti possono essere trattati con tali immagini.
Non sempre il Meme Marketing è la soluzione ideale per veicolare il messaggio dato che fa leva sull’ironia, determinati argomenti devono essere trattati con la dovuta serietà. Un esempio è il caso della FAFSA (Federal College Financial Aid) che ha affrontato il delicato tema dell’indigenza con un’immagine virale. Al target non è piaciuto e presto sono arrivate le scuse ufficiali.

Approfondimento: “Aumentare i click (click through rate o ctr) con gli Emoji 🤔”

Meme Marketing: utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing

Siti e app per creare Meme gratis online

Il metodo migliore è utilizzare un programma professionale come Photoshop. Su Internet però ci sono diverse soluzioni per creare Meme, ecco alcuni siti:
imgflip.com/memegenerator
memegenerator.net
makeameme.org/memegenerator
www.quickmeme.com
memecreator.org
www.memecenter.com

In questa lista non può mancare knowyourmeme.com, un portale che offre una descrizione dettagliata di ogni visual, spiegandone il significato. MemeTrends invece, come Google Trends, permette la ricerca delle immagini più popolari. Qui l’articolo completo.

pagina iniziale: errori e come risolverli

Esempi di brand che utilizzano il Meme Marketing e il Memevertising

Ecco alcuni di esempi di brand che utilizzano il Meme Marketing e il Memevertising (advertising con le immagini virali) per aumentare l’engagement e per fidelizzare l’audience.

Il primo esempio è dell’Intel, che riprende il ballo di Gangnam Style, vero tormentone di qualche anno fa.

Meme Marketing: utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing

La General Electric ha preso come spunto il famoso “Hey Girl” con protagonista Ryan Gosling, icona sexy. La GE ha sostituito l’attore seducente con Thomas Edison, generando una serie di immagini molto divertenti.

Meme Marketing: utilizzare i Meme nella tua strategia di Web Marketing

I brand utilizzano la strategia del Meme Marketing per ottenere in modo intelligente il coinvolgimento dell’audience. Attenzione però! La prima regola è la viralità: se il pubblico non condivide il nostro visual il lavoro diventa inutile…

servizi contattaci

Lascia un Commento